Marko Rog, infortunio al crociato. Dopo il flop in Austria, operato a Villa Stuart dal prof. Mariani: ecco com’è andata.

Ultimo aggiornamento il 17 Gennaio 2022

Il calvario era iniziato a dicembre 2020 con un infortunio e una diagnosi implacabile: rottura del legamento crociato anteriore destro.

Sembrava tutto risolto per Marko Rog, giocatore del Cagliari, ma qualcosa è andato storto dopo l’operazione subita in Austria per mano del prof. Fink. Errore o sfortuna? Difficile dirlo ma il 31 luglio 2021, dopo soli 10 minuti di gioco, un cedimento improvviso ha costretto Rog a fermarsi e ad abbandonare il campo. Il verdetto è stato quello tanto temuto: una nuova rottura del legamento crociato anteriore. Una vicenda che ha il sapore di un déjà vu per chi ricorda la storia di Leonardo Pavoletti, operato ben due volte proprio dallo stesso professore austriaco.

La scelta: Rog è volato a Roma dal prof. Mariani

Per il giocatore croato e per il club rossoblu è arrivato il tempo delle valutazioni e la decisione è stata presa: stavolta Rog ha scelto il prof. Mariani, luminare delle operazioni al crociato con una lunga storia di successi alle spalle. Basti pensare a Kevin Strootman che, reduce da una serie di sfortunate operazioni al legamento, anni fa aveva deciso di affidarsi alle mani del professore che erano state in grado di regalargli una seconda carriera. È stato proprio Strootman, compagno di squadra di Rog, a consigliare al giocatore di rivolgersi al Prof. Mariani e a Villa Stuart e i risultati sembrano confermare ancora una volta che la magia sia stata compiuta.

La situazione oggi: quando tornerà in campo Rog?

Rog è stato operato il 2 settembre: l’intervento ha ripulito l’articolazione e rimosso il legamento danneggiato che aveva causato un’infiammazione al ginocchio. Ora il giocatore dovrà stare a riposo assoluto: tra 20 giorni è previsto un secondo intervento di riposizionamento del legamento, poi la riabilitazione e un ritorno in campo stimato tra i 6 e i 7 mesi. Finalmente per Rog e per il Cagliari la situazione si è mossa verso la direzione giusta: quella della vecchia scuola ortopedica italiana che ha confermato ancora una volta la sua storia di eccellenza.

Dove ti fa male?

Compila il form e un nostro specialista ti risponderà

Oppure