Massoterapia cervicale

Ultimo aggiornamento il 3 Ottobre 2023
massoterapia cervicale

La massoterapia cervicale è una forma di terapia manuale che mira a fornire benefici terapeutici ai muscoli del collo per dare sollievo dal dolore e dalla tensione muscolare. A seconda dell’origine, della natura e dell’intensità del dolore al collo, la massoterapia, previa prescrizione medica, viene usata dai fisioterapisti in combinazione con altri trattamenti, manuali ma anche fisici, per integrare l’approccio terapeutico alla cervicalgia. In questo articolo approfondiamo alcuni degli aspetti legati alla gestione del dolore al collo tramite la massoterapia cervicale cercando di capire quali benefici procura nel breve e nel lungo periodo.

Il contesto dei disturbi cervicali

Le statistiche ci restituiscono una fotografia preoccupante riguardo alla diffusione della cervicalgia e alle sue conseguenze per la produttività e la spesa sanitaria: ne soffrono 15 milioni di italiani e tra il 30 e il 50% della popolazione mondiale; è considerata la quarta causa principale di assenza dal lavoro con un conseguente impatto economico enorme in termini di produttività persa e costo delle terapie.

Il collo è una zona particolarmente sensibile che concentra molte tensioni, tanto è vero che la maggior parte dei dolori cervicali sono dovuti a un alterato assetto meccanico della regione cervicale. L’andamento della cervicalgia è tendenzialmente benigno e gli episodi acuti causati, ad esempio, da movimenti bruschi, postura scorretta o stress eccessivo e prolungato, tendono a risolversi spontaneamente o con l’aiuto di farmaci o fisioterapia, in un periodo di tempo che va da pochi giorni a qualche settimana. Ciò nonostante, le recidive sono frequenti e i pazienti che soffrono di cervicalgia per ragioni muscolo tensive, ad esempio, affrontano diversi episodi durante l’anno. Nel 10-20% dei casi poi, il dolore tenda a cronicizzarsi.

Non sempre le cause della cervicalgia sono identificabili. Frequentemente se ne parla come disturbo aspecifico perchè solo in una bassa percentuale di casi è nota l’eziopatogenesi. Tra le più comuni condizioni patologiche che causano cervicalgia troviamo la degenerazione artrosica, le discopatie, la sindrome da disfunzione delle faccette articolari, ma anche mielopatie cervicali da spondilosi o radicolopatie cervicali.

La massoterapia e i suoi effetti sul dolore cervicale

La massoterapia viene usata dai fisioterapisti allo scopo di alleviare il dolore, migliorare la circolazione sanguigna, favorire il rilassamento muscolare e alleviare lo stress mentale. La massoterapia cervicale è un approccio terapeutico complementare a molti altri trattamenti riabilitativi che, se adattato alle condizioni cliniche del paziente ed eseguito da un fisioterapista ben addestrato e qualificato, può aiutare a gestire efficacemente il dolore al collo. In che modo? Grazie al massaggio, il fisioterapista interviene sui tessuti molli: il calore generato dal contatto tra le mani e la cute determina una vasodilatazione che, aumentando il flusso sanguigno, fornisce ai tessuti ossigeno e sostanze nutritive mentre aiuta i muscoli a eliminare le tossine.

La stimolazione meccanica del massaggio inoltre stimola il rilascio di diversi neurotrasmettitori come endorfine, ossitocina, dopamina e serotonina che aiutano ad alleviare il dolore, ridurre lo stress e generare una sensazione di benessere.

La massoterapia cervicale si attua mediante la combinazione di una serie di tecniche di manipolazione, alcune più dolci, come lo sfioramento o lo sfregamento, che aiutano il fisioterapista a riscaldare e a rilassare i muscoli all’inizio e alla fine del trattamento; altre invece più profonde ed energiche come l’impastamento, la pressione, o la vibrazione. In base all’obiettivo da raggiungere il fisioterapista combina queste tecniche per effettuare un massaggio che può essere, decontratturante, linfodrenante, miofasciale ecc.

Le indicazioni ai diversi tipi di massaggio variano al variare della causa della cervicalgia e così variano anche gli effetti fisiologici dei tipi di massaggio e delle tecniche applicate. Il massaggio si può abbinare anche all’uso concomitante di altre terapie, tipo la TECAR o la TENS.

Aldilà dell’obiettivo terapeutico da raggiungere la massoterapia cervicale non si concentra solo sul punto di dolore ma va ad agire su più parti muscolari come ad esempio la muscolatura laterale, il muscolo trapezio e il muscolo elevatore della spalla. In questo modo non si attenua solo il dolore ma si riduce anche la rigidità e l’infiammazione.

Quali sono i benefici della massoterapia sulla cervicale

La massoterapia è un’opzione terapeutica efficace per alleviare i sintomi legati ai disturbi cervicali. Secondo la letteratura scientifica l’uso della massoterapia cervicale come metodo complementare di trattamento può aiutare ad alleviare efficacemente l’intensità del dolore al collo nei pazienti con dolore cronico, ma il suo effetto analgesico a lungo termine non può essere in realtà determinato

La massoterapia sulla cervicale ha invece un’efficacia immediata sulla riduzione del dolore e della tensione muscolare: attraverso il massaggio terapeutico il fisioterapista può lavorare sui muscoli del collo, sciogliendo le tensioni accumulate e riducendo l’infiammazione ma anche migliorando la flessibilità e la mobilità del collo.

La massoterapia cervicale inoltre favorisce un miglior flusso sanguigno nella regione del collo fornendo ossigeno e nutrienti essenziali ai tessuti muscolari. Ciò aiuta a guarire e rigenerare i tessuti danneggiati, accelerando il processo di recupero.

Un altro beneficio della massoterapia sulla cervicale è il miglioramento della postura. Spesso, a causa di cattive abitudini posturali o di stress, i muscoli del collo possono diventare tesi e contratti, causando squilibri nella postura. Attraverso le tecniche di massaggio terapeutico i fisioterapisti lavorano sui muscoli del collo per ridurre la pressione sui nervi cervicali e riequilibrare la postura.

La massoterapia sulla cervicale ha anche un effetto calmante sul sistema nervoso. Durante il massaggio, la stimolazione dei recettori sensoriali cutanei invia segnali al cervello che inducono una sensazione di rilassamento e tranquillità. Questo aiuta a ridurre lo stress e l’ansia, che spesso si accumulano nella zona del collo e delle spalle. Un corpo rilassato e una mente calma favoriscono il benessere generale e contribuiscono a un migliore equilibrio emotivo.

I pericoli del massaggio al collo

Il collo è una zona particolarmente sensibile, è quindi importante non lasciarsi massaggiare da chiunque e rifiutare le manipolazioni di massaggiatori improvvisati o ad ogni modo non qualificati. Nonostante, infatti, il massaggio terapeutico al collo possa offrire numerosi benefici, è importante essere consapevoli dei potenziali pericoli e limitazioni associati a questa pratica se non viene eseguita correttamente o se non si tiene conto di determinate condizioni preesistenti. Ci sono infatti situazioni in cui è controindicato praticare la massoterapia cervicale:

  • Processi febbrili in atto
  • Patologie del sistema nervoso centrale
  • Dermatiti o dermatosi
  • Discopatie
  • Neoplasie
  • Disturbi alle arterie vertebrali

Un aspetto importante da considerare inoltre è che il massaggio al collo contribuisce a rilasciare le tossine accumulate nel tessuto muscolare e questo può provocare sintomi temporanei e transitori come mal di testa, nausea o affaticamento.

La massoterapia cervicale se eseguita correttamente da fisioterapisti qualificati e previa prescrizione medica, è un trattamento sicuro ed efficace per alleviare il dolore a carico della zona del collo.

Bibliografia

https://trialsjournal.biomedcentral.com/articles/10.1186/s13063-015-0926-4

https://www.sciencedirect.com/science/article/abs/pii/S1744388122000871

Dove ti fa male?

Compila il form e un nostro specialista ti risponderà

Oppure