F.A.Q. Neurochirurgia

Ultimo aggiornamento il 4 Luglio 2022
Neurochirurgia

Hai bisogno di un consiglio nella scelta del super specialista o del centro più idoneo per affrontare il tuo particolare caso? Segnalaci la problematica inoltrandoci via mail gli ultimi referti medici o diagnostici effettuati. Sarà nostra premura suggerirti il professionista più indicato da interpellare per conoscere quale sia il miglior percorso di cura personalizzato da intraprendere nel tuo caso.

Chi ha visitato questo sito ci ha spesso chiesto:

Il Neurochirurgo di cosa si occupa, cosa fa e cosa cura?


Il Neurochirurgo è un Medico specialista che si occupa della diagnosi e del trattamento chirurgico delle patologie del Sistema Nervoso Periferico (SNP) e del Sistema Nervoso Centrale (SNC). Il SNP si divide in Sistema Nervoso Autonomo e Sistema Nervoso Somatico: il primo controlla gli organi endocrini e la muscolatura che si contrae involontariamente, il secondo, invece, supervisiona i movimenti volontari e raccoglie informazioni dall’ambiente circostante grazie agli organi di senso, connettendo, di fatto, il Sistema Nervoso Centrale al resto del corpo. Il SNC è formato dall’Encefalo (racchiuso nella scatola cranica) e dal Midollo Spinale (protetto dalla colonna vertebrale) e si occupa di integrare ed elaborare le informazioni che provengono dall’ambiente interno ed esterno, generando delle risposte che vengono trasmesse alla periferia. 
Come intuibile, la divisione tra SNP e SNC è anatomica ed accademica: le due branche del sistema nervoso di fatto lavorano in continuità e le patologie che le riguardano possono colpire entrambe le divisioni, oppure solo una delle due. Su di queste agirà il Neurochirurgo, nel delicatissimo compito di risolvere l’alterazione clinicamente rilevante. Non solo: il Neurochirurgo si occupa anche delle alterazioni vascolari che colpiscono il circolo sanguigno che irrora gli organi del sistema nervoso, ma anche di patologie dello scheletro che si ripercuotono sul sistema nervoso. 

Quali sono le differenze tra Neurologo e Neurochirurgo?


Il background delle due figure è condiviso: entrambi hanno concluso con successo la formazione di base del Corso di Laurea magistrale in Medicina e Chirurgia e, al momento della scelta del campo di approfondimento, il primo ha preferito dedicarsi ad un approccio non operatorio, mentre il secondo, ha preferito approfondire la sua formazione nel campo della pratica chirurgica
Per quanto riguarda le patologie di pertinenza neurologica e neurochirurgica, tra quelle che beneficiano di un trattamento fisioterapico e riabilitativo, la Fisioterapia si affianca all’impiego di farmaci (nel primo caso), oppure può essere propedeutica e/o seguire l’intervento chirurgico (nel secondo caso). Se non sei sicuro di quale Specialista ti occorra,  puoi metterti in contatto con noi, cliccando su uno dei due pulsanti arancioni presenti all’inizio o alla fine della lista delle domande.

Cosa caratterizza un’operazione eseguita dal Neurochirurgo?


Il Neurochirurgo esegue interventi chirurgici sui vari distretti encefalici e spinali, tra tutti il cervello, ma tratta anche il Sistema Nervoso Periferico. I campi in cui opera il Neurochirurgo sono quindi estremamente vasti e vanno dalla patologia discale (ernia del disco, spesso in sede lombare o cervicale) al tunnel carpale. Ma non solo: tratta anomalie congenite e danni traumatici, patologie degenerative e manifestazioni acute; interviene su tumori e disturbi vascolari, ma anche su nevralgie localizzate o diffuse, stenosi e instabilità vertebrali, e nei casi avanzati di osteoporosi. Estremamente frequenti sono le procedure di artrodesi delle vertebre di prima intenzione o come revisioni, impianti di protesi e di strutture di sintesi, laminoplastiche e laminectomie, tecniche di decompressione per il trattamento delle neuropatie e operazioni a carico delle radici dei nervi.
Di solito il paziente è indirizzato a una visita neurochirurgica da altri professionisti della salute, perché venga valutato il problema neurologico alla luce di un possibile intervento: solo una volta accertata la necessità di un’operazione ti saranno fornite tutte le informazioni per prepararti all’intervento e pianificare il decorso post-operatorio.
Ricordiamo che ogni intervento neurochirurgico è un’operazione a sé: come sempre sarà cura dello Specialista attuare il miglior approccio per garantirti il massimo comfort e il recupero più veloce possibile. 

Come scelgo a chi affidarmi per fare una visita con il Neurochirurgo?


Scegliere il miglior Neurochirurgo per la propria patologia non è sicuramente cosa facile ed in questo le ricerche on line fai-da-te rischiano di aumentare la confusione proprio in un momento di necessità. Occorre valutare la carriera accademica ed extra-accademica dello Specialista e della sua équipe, valutarne la casistica operatoria e verificare che non solo sia allineata a quella dei suoi spettabili colleghi, ma che, possibilmente, ne sia superiore (almeno riguardo la patologia di tuo interesse). Il tutto deve coincidere con le sue e le tue disponibilità organizzative, all’interno di strutture idonee e pronte ad accogliere le tue specifiche esigenze e quelle dei tuoi accompagnatori.
Top Physio Network® ha selezionato nel tempo le migliori strutture a cui rivolgerti e ha elaborato alcune indicazioni su come scegliere il superspecialista idoneo al tuo caso: trovi maggiori informazioni su questa pagina.
Altrimenti affidati a noi per individuare lo Specialista che faccia al caso tuo cliccando su uno dei due pulsanti arancioni presenti all’inizio o alla fine della lista delle domande.

Chi può consigliarmi il miglior Neurochirurgo d’Italia, o almeno il miglior Neurochirurgo nella mia città?


Individuare il miglior Neurochirurgo per la propria patologia in Italia o nella tua città non è sicuramente cosa banale e il passaparola non basta! Vagliare studi e pubblicazioni e valutare accuratamente il decorso post-operatorio e le caratteristiche dei singoli interventi spesso è estremamente complesso per i non addetti ai lavori.Alcune pratiche indicazioni su come individuare il Neurochirurgo che faccia al caso tuo le trovi su questa pagina, ma ricorda che per approfondire la tua ricerca puoi chiedere comodamente a noi! 
Individuare il miglior neurochirurgo per la propria patologia in Italia o nella tua città non è sicuramente cosa banale. Scopri alcune indicazioni su come cercarlo su questa pagina, altrimenti chiedi comodamente a noi. Puoi contattarci cliccando su uno dei due pulsanti arancioni presenti all’inizio o alla fine della lista delle domande.

Come trovo il miglior Neurochirurgo per la mia ernia del disco?


Iniziamo col dire in cosa consiste l’ernia del disco. Si tratta di una condizione molto spesso associata a dolore e ad alterazioni della sensibilità (come formicolii), in cui la parte centrale del disco intervertebrale, un cuscinetto che ammortizza e permette i movimenti tra le vertebre della colonna, si deforma e fuoriesce dalla sua sede. In questo modo spinge sulle strutture circostanti (midollo spinale, radici nervose), causando infiammazione e compressione. Più spesso l’ernia del disco si manifesta nella regione lombare (parte bassa della schiena) e nella regione del collo: a volte per diagnosticarla basta un’accurata visita da un Neurochirurgo ed eseguire un esame di diagnostica per immagini per valutare la complessità del caso clinico. Proprio perché tutto questo processo può essere lungo e laborioso, per evitare perdite di tempo è importante affidarsi, fin dall’inizio, allo Specialista che poi sarà designato per eseguire l’operazione.
Sapendo quanto questo iter possa essere complicato, ti suggeriamo di affidarti a noi per farti aiutare nella selezione. Puoi contattarci cliccando su uno dei due pulsanti arancioni presenti all’inizio o alla fine della lista delle domande.

Rispondiamo ad ogni particolare esigenza di cura!

Dove ti fa male?

Compila il form e un nostro specialista ti risponderà

Oppure