Ultrasuono

 L’ultrasuono è una forma di energia meccanica, che non va considerata come fosse un tipo di energia elettrica e quindi non va collocata all’interno del gruppo dell’elettroterapia, ma bensì ricade nel più vasto gruppo degli agenti elettro-fisici.
Le vibrazioni meccaniche generate a frequenze crescenti sono note come ultrasuoni, il cui range va dagli 1.0 Mhz ai 3.0 Mhz.
L’effetto terapeutico più importante degli ultrasuoni è l’accelerazione della guarigione e quindi l’accorciamento dei tempi di recupero. 
Le modalità di azione con cui è raggiunto questo risultato sono due:

Effetto termico:

Nella modalità termica, il collagene presente nel tessuto danneggiato di legamenti, tendini e fascie viene portato ad una temperatura di 40-45 °C e la conseguente iperemia reattiva causerà un effetto terapeutico.

Effetto non termico:

Nella modalità non termica gli effetti terapeutici dell’ultrasuono sono attribuiti a due effetti: Effetto di cavitazione ed effetto di streaming acustico.

  1. Effetto di cavitazione:
    La cavitazione è la formazione di bolle di gas all’interno dei tessuti grazie alle quali viene implementato il fenomeno dello streaming acustico.
  2. Streaming acustico:
    Lo streaming acustico altera la permeabilità di membrana cellulare causando un’aumentata attività cellulare responsabile dell’effetto terapeutico.

 L’ultrasuonoterapia è indicata nelle seguenti condizioni

  • • Capsulite adesiva (spalla congelata)
    • Periartrite scapolo-omerale
    • Artrosi (artrosi di ginocchio, artrosi di spalla ed artrosi dell’anca)
    • Borsite
    • Tendinite
    • Patologie inserzionali (epicondilite laterale, fascite plantare, tendinite dell’Achilleo, tendinite rotulea)
    • Strappi muscolari
    • Lesioni tendinee
    • Cervicalgia

 Storia dell’ultrasuonoterapia

  • L’ultrasuonoterapia è stata parte della pratica medica sin dal 1950 quando Frank e William Fry scoprirono, che ultrasuoni ad alta frequenza potevano interagire con i tessuti. Fino ai nostri giorni, dove l’ultrasuonoterapia è una tecnica di uso comune per il trattamento di molte patologie, interferendo positivamente con i meccanismi di riparazione tissutale.

 
 

DOVE TI FA MALE?

Compila il form e un nostro specialista ti risponderà