Crioterapia

La terapia tramite il freddo è un ausilio prezioso in fisioterapia. È possibile ottenere il freddo con acqua fredda o ghiaccio.
La durata dell’applicazione va da 20 (piccole articolazioni) a 30 minuti, 3 periodi da 6 a 10 minuti con una pausa di 2 minuti offrono risultati eccellenti. L’applicazione ripetuta è sempre più efficace di un’applicazione prolungata.
Per le applicazioni di cold packs o cubetti di ghiaccio la pelle deve essere protetta da un panno molto leggero.
Nel caso l’applicazione sia fatta per contrastare il gonfiore, l’effetto è prolungato ed ottimizzato dall’applicazione di una fasciatura compressiva mantenuta per un minimo di 2 ore ed effettuata subito l’asportazione del ghiaccio.

 Impieghi Fisioterapici

  • - Panni bagnati in una miscela di acqua e ghiaccio
    - Immersione in una miscela di acqua e ghiaccio (non superiore ad un minuto e ripetere ad intervalli regolari)
    - Idromassaggio
    - Bagni di contrasto (una vasca di acqua calda a 38-45 °C ed una vasca di acqua fredda a 10-20 °C
    - Applicazione di “cold packs”
    - Massaggio co cubetti di ghiaccio

 Tecniche che sfruttano gli effetti del freddo ottenuto con un raffreddamento rapido che produce un forte shock termico

  • - Applicazione di uno spray liquido
    - Crioterapia gassosa
    - Crioterapia con aria fredda

 Effetti del freddo

  • - Diminuzione della conduzione nervosa
    - Vaso-costrizione seguita da vaso-dilatazione
    - Effetto antalgico
    - Effetto anti-infiammatorio
    - Distensione muscolare
    - Effetto anti-edematoso
    - Prevenzione di emorragia post-traumatica

 Indicazioni

  • - Diminuzione della spasticità e delle ipertonie muscolari
    - Riduzione degli accessi infiammatori
    - Artrosi: Il ghiaccio anestesizza, distende e permette la mobilizzazione
    - Tendiniti
    - Borsiti
    - Contratture muscolari
    - Edemi post-traumatici: Deve essere impiegata solo nelle prime 48 ore

 
 
 

DOVE TI FA MALE?

Compila il form e un nostro specialista ti risponderà